ROBERTO FERRI. OSCURA LUCE || 14.03-01.04.2018

da 08/03/2018 a 01/04/2018

Clicca sull'immagine per vedere il VIDEOFOCUS dedicato

Dal 14 marzo al 1 aprile la Fondazione Stelline ospita la mostra Oscura Luce, di Roberto Ferri, giovane esponente della figurazione italiana. Quattordici le opere in esposizione, per sottolineare il valore della pittura classica reinventata in chiave contemporanea; una selezione di opere del pittore Roberto Ferri, a cura di Angelo Crespi e con il sostegno della Liquid Art System, fondata da Franco Senesi.

Nato a Taranto nel 1978 Roberto Ferri è uno dei giovani esponenti di quella figurazione italiana che, sulla scorta della grande tradizione rinascimentale e poi barocca, ha saputo reinventare una pittura dal gusto classico ma assolutamente contemporanea. Un genere che oltre a Roberto Ferri, con diverse sensibilità e modi, ha tra i suoi esponenti più noti e affermati Nicola Samorì, Agostino Arrivabene, Giovanni Gasparo.

Quella di Ferri è una pittura sublimata da una tecnica che sfiora il virtuosismo, in cui sugli elementi iconografici della tradizione si innestano strumenti tipici del surrealismo. "Il risultato", sottolinea il curatore Angelo Crespi "sono opere di una straordinaria bellezza, minata però da una profonda inquietudine, di corpi che si adeguano alla mollezza della ragione, colti nel dormiveglia, presi in quel soprassalto tra sonno e vita. Il nero è il limite dentro il quale sprofondano le certezze, il non colore che genera per esuberanza miracolosa la luce e dunque anche le cromie ma appena accennate, flebili e quasi momentanee increspature di una buia totalità".

OSCURA LUCE – opere di Roberto Ferri
14 marzo – 01 aprile 2018
martedì – domenica, h. 10.00-20.00 (chiuso il lunedì)
INGRESSO LIBERO